Business e affari in Croazia

Business e affari in Croazia

Investimenti in CroaziaLa Croazia sta diventando in fretta uno dei posti più visitati in Europa. La gente vi si affolla per esplorare i suoi 5.000 chilometri di costa, le sue scogliere, i suoi precipizi e la sua cultura. Essa si crogiola su una delle coste più soleggiate d’Europa.
In mare aperto la Croazia consiste in più di mille isole, tutte di grandezza diversa. Ebbene sì, mille! Le più larghe sono Cres e Krk, che si trovano nel mare Adriatico. Il secondo fiume più lungo d’Europa, il Danubio, scorre attraverso la città di Vukovar. Di conseguenza il settore alberghiero attira molti investitori

La Croazia è membro delle Nazioni Unite, dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa e del Concilio Europeo. Si sta anche adoperando per raggiungere gli standard che le consentiranno di diventare un membro dell’Unione Europea, e ha anche ricevuto un invito a diventare membro della NATO.
La valuta è rimasta stabile, e la produttività industriale è in costante aumento. Dopo la recessione economica degli anni ‘90, la Croazia ora offre un mercato promettente e in forte sviluppo. Il governo sta avidamente incoraggiando gli investimenti esteri per rafforzare lo scambio e le relazioni commerciali tra i paesi esteri e la Croazia. E questo non può essere che un vantaggio per chiunque stia pensando di stabilire un’attività in Croazia.

In generale, la Croazia rimane una prospettiva eccitante per chiunque stia pensando di iniziare un’attività.

L’economia croata è un’economia stabile e funzionante, ed è una delle più avanzate dell’Europa sud-orientale. Il turismo è una fonte significativa di guadagno per il Paese durante i mesi estivi, con una media di 10 milioni di turisti.

I beni maggiormente esportati dalla Croazia sono prodotti tessili, derrate alimentari, cantieristica navale, fluidi minerali, lubrificanti, scarpe, macchinari ed equipaggiamenti elettrici, prodotti di legno e legname, plastica. I principali partner di esportazione sono: Italia, Bosnia-Herzegovina, Germania, Slovenia e Austria. I beni maggiormente importati dal Paese sono caldaie e parti di macchine, ferro e acciaio, carta, plastica, cotone, prodotti chimici e carburanti. I principali partner di importazione sono: Italia, Germania, Russia, Slovenia, Austria e Cina.

La maggiore produzione economica è dovuta all’agricoltura, all’industria e al settore dei servizi. Il settore industriale comprende i cantieri navali, la lavorazione dei cibi e l’industria chimica.

Ultimi articoli

Articoli più letti

Voli economici per la Croazia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...