Lavorare in Croazia

Il sistema fiscale in Croazia

Le imposte sul reddito in Croazia sono progressive e dipendono dall’importo dei propri guadagni. Queste tasse sono tra le più alte in Europa e vanno dal 15% al 45% del reddito.
Si pagano solo le tasse sul reddito prodotto all’interno del territorio croato o se si diventa residenti. Questi ultimi devono dichiarare il reddito che hanno generato in qualsiasi parte del mondo.
Sono due le modalità per dichiararsi residenti ai fini fiscali in Croazia. La prima si basa sulla presenza fisica e la seconda sulla disponibilità alla residenza.
La presenza fisica richiede di trovarsi nel territorio croato per più di 183 giorni in un anno e che le circostanze indichino che il soggiorno non sia temporaneo. I 183 giorni possono essere a cavallo del calendario solare.
La disponibilità alla residenza significa che si dispone di una casa o un appartamento in Croazia a proprio uso esclusivo per almeno 183 giorni in un anno. Le circostanze devono indicare l’intenzione di mantenere e usare tale residenza, ma non è necessario occuparla fisicamente. I 183 giorni possono essere a cavallo del calendario solare.

Indipendentemente dal fatto di essere residenti ai fini fiscali, si dovranno pagare le tasse sul reddito nei seguenti casi:

  • Reddito da lavoro effettuato in Croazia
  • Reddito da un’attività economica con sede in Croazia
  • Reddito da un immobile
  • Reddito derivante da un’imbarcazione/velivolo registrato usato per il trasporto di persone o beni dai porti/aeroporti Croati
  • Reddito da attività personali indipendenti che sono esercitate per generare capitale per un’attività in Croazia
  • Reddito da capitale o assicurazione che ha origine nel territorio Croato

In Croazia, sono esenti ai fini fiscali i seguenti redditi:

  • Pensioni percepite da stati esteri
  • Interessi su pagamenti di prestiti e investimenti
  • Capital gain derivante da trading
  • Capital gain da proprietà immobiliari, nel caso in cui si possieda la proprietà per più di tre anni, la si occupi o la si venda al coniuge o a un parente stretto
  • Eredità e donazioni nella prima linea successoria (tassate altrimenti al 5%)

Sovrattasse cittadine
La Croazia non applica tasse sanitarie ma i comuni possono riscuotere tasse locali dai residenti. Queste sono basate sul reddito, variano da regione a regione e possono andare dal 10% al 30% della base imponibile.

Ultimi articoli

Articoli più letti

Voli economici per la Croazia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...