Lavorare in Croazia

Lavorare in Croazia: Previdenza Sociale

Previdenza socialeLa previdenza sociale in Croazia si divide in tre settori principali: pensioni, sanità e sussidi di disoccupazione. Sono finanziati da lavoratori dipendenti e autonomi e dallo Stato.
Nel 2010, lavoratori dipendenti e autonomi hanno contribuito con il 15% dei loro guadagni ai servizi sanitari, con lo 0.5% alle assicurazioni per infortuni sul lavoro e con l’1.7% ai sussidi di disoccupazione. Tali contributi sono dovuti solo da chi ha uno stipendio superiore ai 2400 Kuna al mese e con il limite di reddito di 41850 Kuna.


Assicurazione sanitaria pubblica

I cittadini stranieri possono procurarsi una polizza assicurativa sanitaria presso l’Istituto Croato della Sanità (HZZO) nel seguente modo:

  • al momento dell’arrivo in Croazia è necessario registrarsi presso una stazione di polizia, dove si riceverà un numero di registrazione
  • l’ufficio HZZO vi registrerà in stato temporaneo ed emetterà la conferma che dà diritto a un’assicurazione medica dopo che avrete prodotto una valida documentazione che certifichi la vostra residenza
  • con la conferma temporanea del HZZO, è necessario ritornare alla stazione di polizia, dove sarà approvato il vostro soggiorno temporaneo e vi verrà rilasciato il relativo permesso
  • dopo aver portato una copia del certificato di residenza al HZZO, sarete completamente assicurati

I documenti necessari all’assicurazione sono: una copia della prima pagina del passaporto, una copia della pagina del passaporto riportante il visto e una copia del certificato di residenza.
Gli stranieri in soggiorno temporaneo che non sono registrati presso la sanità pubblica devono acquisire un’assicurazione sanitaria privata per sé e per i membri della loro famiglia.

Sussidi di disoccupazione

Tutti i lavoratori dipendenti croati hanno diritto a un’indennità di disoccupazione se hanno tra i 15 e i 65 anni, con almeno 9 mesi di lavoro negli ultimi 24 mesi. Occorre registrarsi presso l’Istituto per l’Impiego entro 30 giorni dalla perdita del posto di lavoro.
I giovani ricevono sussidi di disoccupazione fino a che non sono reimpiegati, i dipendenti più anziani hanno diritto a tale beneficio per un periodo di tempo limitato. A seconda della durata del rapporto di lavoro, il sussidio viene versato per 78-390 giorni, con una somma forfettaria aggiuntiva di 2, 4 o 6 sussidi mensili di disoccupazione.
Questi vantaggi sono negati a qualsiasi persona il cui contratto di lavoro è stato rescisso a causa di cattiva condotta o da un accordo con il datore di lavoro.
I sussidi dipendono dal salario medio del lavoratore negli ultimi tre mesi e vanno da 976 a 1200 Kuna.

Maternità

Il periodo di maternità obbligatoria ha inizio 28 giorni prima della data presunta del parto e dura almeno fino a 42 giorni dopo il parto. Dopo il 42° giorno, il padre può scegliere di usufruire del congedo parentale al posto della madre.
Il periodo di congedo è obbligatorio finché il bambino ha 6 mesi di età e può essere esteso fino al compimento di un anno. Il sussidio mensile è pari al 100% dello stipendio per un minimo di 1,663 Kuna al mese.

Accordi internazionali con altri paesi

Se si contribuisce alla previdenza sociale in uno dei seguenti paesi, non si sarà soggetti ad ulteriori contributi in Croazia:

  • Australia
  • Austria
  • Belgio
  • Bosnia-Erzegovina
  • Bulgaria
  • Canada (tra cui Québec)
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Francia
  • Germania
  • Ungheria
  • Italia
  • Lussemburgo
  • Macedonia
  • Montenegro
  • Paesi Bassi
  • Norvegia
  • Polonia
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Serbia
  • Svezia
  • Svizzera
  • Regno Unito

E’ stato firmato un accordo con la Turchia, anche se non è ancora applicato e sono in corso negoziati con Argentina, Cile, Nuova Zelanda e Romania.

 

Ultimi articoli

Articoli più letti

Voli economici per la Croazia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...